Attività

Il Competence Center del Piemonte è il polo di riferimento a livello nazionale per tutto ciò che riguarda il trasferimento tecnologico, la diffusione di competenze e specializzazioni legate a cicli produttivi tecnologicamente avanzati e la formazione e la cultura 4.0 delle aziende.

Compito dell’organizzazione, attraverso l’attivazione di “pilot lines” o linee dimostrative di manifattura, è supportare la maturazione tecnologica di processi e prodotti innovativi, consegnando alle imprese una struttura in grado di semplificare e rendere più competitivo l’approccio ai nuovi mercati.

Le tecnologie abilitanti su cui le linee pilota del CIM4.0 si basano sono raggruppabili in quattro categorie

  1. Additive manufacturing (AM) e laser-based manufacturing.
  2. Smart grid, smart meters ed efficientamento energetico.
  3. Industrial IoT, piattaforme HW-SW, sensoristica, cloud e connectivity.
  4. Intelligenza artificiale, data analytics e cyber-security.

Gli ambiti produttivi su cui si focalizzeranno le attività del Competence sono:

  1. Manifattura avanzata intelligente.
  2. Automotive.
  3. Aerospazio.

Laboratori

Linee pilota

L’intersezione tra tecnologie abilitanti e ambiti produttivi costituisce l’ossatura delle “pilot lines” che opereranno su:

  • Pilot Line 1: Additive manufacturing per manifattura avanzata intelligente
  • Pilot Line 2: Additive manufacturing per automotive
  • Pilot Line 3: Additive manufacturing per aerospazio
  • Pilot Line 4: Virtual simulation e digital twinning

L'anima formativa e punto di riferimento di tutte e 4 le linee pilota, è la “Enterprise 4.0 Accademy”, ovvero la sede ideale dove le aziende possono beneficiare dell’erogazione di formazione mirata e di alta qualità.

1

Bandi

Dalla PMI alla grande impresa

Grande attenzione e consulenza “tailor made” sarà offerta alle aziende in tema di finanza, favorendo, anche grazie ai partner e alle realtà esterne coinvolte nel progetto, il fatto che tutti i segmenti della catena dell’innovazione vengano presidiati da adeguati strumenti: dai fondi “(pre)seed” ai capitali “venture”, fino al “private equity” e alla finanza d’impresa. In questa direzione si inseriscono le attività di CIM4.0 legate alla pubblicazione di bandi per la formazione e per i progetti di ricerca, in linea con le priorità definite. A tali bandi potranno partecipare tutte le aziende (Grandi, Piccole e Medie, Start up) che operano fattivamente su tutto il territorio nazionale.

2

Formazione

Per industria 4.0

L’attività formativa del CIM4.0 è indirizzata agli addetti delle aziende con alto indice I4.0, come pure a quelle già in possesso di buone pratiche I4.0, e dunque pronte ad avviare la fase di innovazione dei propri prodotti e processi industriali. In altre parole, non consideriamo in questa sezione i servizi di orientamento e alfabetizzazione I4.0.

Il fabbisogno formativo delle singole aziende rispetto alle competenze del CIM4.0 ed alle linee pilota in esso implementate sarà valutato attraverso interviste ai vertici aziendali (es. direttore della produzione, responsabile delle innovazioni di prodotto e processo), con la compilazione di questionari volti a valutare lo stato di fatto rispetto all’adozione delle tecnologie I4.0. Successivamente all’analisi del fabbisogno di competenze, verrà configurato e proposto un piano formativo personalizzato con indicazioni relative al percorso di trasformazione digitale alla quale l’azienda può essere sottoposta per raggiungere l’obiettivo prefissato in partenza.

II piano formativo sarà dettagliato con qualificati interventi didattici, al fine di approfondire ognuna delle fasi essenziali della produzione in ottica I4.0, con particolare attenzione, a seconda dei fruitori, agli aspetti tecnici e/o manageriali correlati alla sua gestione. La formazione inerente gli aspetti tecnici e tecnologici potrà prevedere anche attività di “training on job” con esperienze pratiche per l’apprendimento della gestione delle tecnologie delle linee pilota. Inoltre, saranno organizzate attività di formazione volte allo sviluppo manageriale in termini di competenze gestionali, di governo del cambiamento e di realizzazione dei risultati di “business”.

In questo modo, il CIM4.0 supporterà le imprese nella creazione di figure professionali in grado di promuovere l'evoluzione continua del prodotto, dell'organizzazione e della tecnologia. Il percorso formativo sarà pertanto differenziato rispetto alle figure destinatarie della formazione, da specializzare ulteriormente o da riconvertire.

3