MENU

ADI

Area: Additive Manufacturing

Tecnologie abilitanti

Importo finanziato

200000 €

Il progetto “ADI” prevede lo sviluppo e la realizzazione di un innovativo sistema antighiaccio integrabile all’interno dei bordi d’attacco di profili alari o di prese dinamiche. Il sistema sfrutta un brevetto del Politecnico di Torino, che impiega la tecnologia di Additive Manufacturing come elemento abilitante.

Il brevetto descrive un dispositivo composto da un pannello sandwich, in alluminio o titanio, con uno speciale cuore trabecolare a celle aperte. Questo tipo di struttura risulta molto interessante al fine di assolvere compiti sia strutturali che di scambio termico con un’importante riduzione dei componenti necessari al sistema.

Le strutture trabecolari, peculiari dell’Additive, presentano diversi vantaggi. Rendono più semplice e rapida l’installazione, abbattono i costi di manutenzione ed eliminano quasi del tutto la necessità di applicare saldature o rivettature. Grazie alle possibilità offerte dal processo additivo possono essere integrati nel manufatto altri elementi ancillari e di connessione (fissaggi, condotti di alimentazione) perseverando nel ridurre il numero di componenti, i rischi di inaffidabilità legati alle giunzioni, le potenziali perdite di rendimento ed i loro costi

Il sistema antighiaccio utilizza, come altri, aria compressa spillata dal propulsore. Grazie all’elevata efficienza di scambio termico possibile grazie alle particolari strutture trabecolari, si ottiene una migliore performance dovuta alla riduzione della portata d’aria necessaria rispetto ai sistemi tradizionali, a parità di temperatura superficiale e di effetto sghiacciante. Questa riduzione nella portata d’aria genera un aumento di efficienza del sistema propulsivo e delle sue prestazioni in termini di potenza ed economia di esercizio.

L’aumentata efficienza dello scambio termico porta anche alla necessità di una minore superficie di scambio: questo, a parità di prestazioni richieste, consente una diminuzione del materiale presente nel dispositivo con riduzione del suo peso, fattore fondamentale in campo aerospaziale.

CONDIVIDI SU:
LINKEDIN ↗
TWITTER ↗

Hai un progetto in fase di sviluppo?